Il metodo

PROGETTI DI PSICOMOTRICITA'

LABORATORI DI EDUCAZIONE PSICOMOTORIA

Il bambino, fin dalla nascita e ancor prima di parlare, utilizza il proprio corpo e l’azione per comunicare con l’altro: volta il capo, guarda, si sposta nello spazio, afferra gli oggetti. Questa esperienza corporea consente di definire il concetto di “psicomotricità”: un corpo che conosce e si conosce, un corpo che si esprime e comunica con l’ambiente.
Il bambino “si racconta” attraverso un linguaggio naturale, il gioco, e durante questi incontri egli ha a disposizione un ambiente stimolante in cui potrà  esprimere pienamente se stesso, liberare tensioni, superare paure, sperimentare i propri limiti per costruire un immagine positiva di sé e crescere armoniosamente.
Il bambino potrà sperimentare le sue abilità motorie globali (saltare, scivolare, arrampicarsi), mascherarsi, fare grandi costruzioni con cuscini morbidi e teli colorati, manipolare, disegnare e molte altre cose ancora.
L’attività è indirizzata a bambini dai 3 ai 6 anni, a cadenza settimanale e durata di 60’ minuti. Si svolge in piccoli gruppi di età omogenea.

LABORATORI DI GIOCO MAMMA-BAMBINO

Attività di stimolazione per bambini dai 12 ai 3 anni con la partecipazione attiva delle mamme e dei papà.
I bambini avranno a disposizione strutture e materiali morbidi per sperimentare il salto, l’arrampicarsi, lo scivolo ed affinare così le competenze motorie che stanno iniziando ad acquisire. Attraverso attività di manipolazione e travaso potranno sviluppare le abilità di coordinazione e fare esperienze sensoriali nuove.
Gli incontri hanno cadenza settimanale e durano 60’ circa.

TERAPIA PSICOMOTORIA

Attività di aiuto e terapia per bambini che presentano:

  • Disturbi di comportamento
  • Difficoltà relazionali
  • Disturbi psico-affettivi
  • Disturbi della coordinazione motoria e disprassia
  • Ritardi psicomotori
  • Disturbi attentivi
  • Instabilità e inibizione psicomotoria
  • Disturbi dell’apprendimento

ATTIVITA’ PRESSO ASILI NIDO, SCUOLE MATERNE ED ELEMENTARI

Proponiamo progetti di educazione psicomotoria presso le strutture scolastiche al fine di favorire un percorso di maturazione globale del bambino attraverso l’espressività corporea.
I progetti avranno i seguenti obiettivi:   
Sostenere  una  visione  positiva  del  bambino  come  competente,  creativo,  in grado di partecipare al proprio percorso di crescita;
Valorizzare il gioco come strumento in grado di fornire ai bambini uno spazio di espressione, comunicazione e benessere relazionale;
Creare uno spazio in cui il bambino possa esprimere se stesso ed affermare la propria identità;
Promuovere l’evoluzione globale del bambino (affettiva, emotiva, motoria e cognitiva) partendo dalle sue potenzialità e nel rispetto della sua globalità;
Sviluppare l’osservazione sui singoli bambini, fornendo uno screening precoce per l’individuazione di situazioni di eventuale deficit e/o disagio.